Tradimento: italiani preferiscono le colleghe

Tradimento: italiani preferiscono le colleghe
da in Coppia, Rapporti, Tradimento
    Tradimento: italiani preferiscono le colleghe

    Negli anni ’60 Mastroianni portava al cinema il classico latin lover italiano in Matrimonio all’Italiana, dove i tradimenti erano all’ordine del giorno. Possiamo dire tranquillamente che la situazione nel nostro Paese non è poi cambiata così tanto, visto che dalle ultime rilevazioni deteniamo un record molto particolare.

    Secondo una ricerca della Associazione avvocati matrimonialisti italiani, infatti, quasi la metà delle cause di separazione in Italia (il 40%) sono causate da infedeltà e tradimento, e la bilancia in questo senso pende decisamente verso noi uomini (ma anche le donne si danno da fare).

    La vera novità di questa ricerca è che questa infedeltà nascerebbe e si consumerebbe tra le scrivanie dell’ufficio. Il posto di lavoro diventa quindi sempre più un campo di battaglia dove i latin lover moderni mettono in pratica tutte le loro armi di seduzione, in barba al matrimonio.

    Il 60% dei tradimenti avviene dunque a lavoro, dimostrando che gli italiani preferiscono le colleghe. Sarà il fascino della donna in carriera o l’attrazione inevitabile per la bella collega in gonna o tailleur, fatto sta che spesso a lavoro si intrecciano vere e proprie relazioni che vanno avanti per anni, senza che le famiglie ufficiali ne sappiano nulla.

    Si tratta di una vita parallela stabile che alla fine va a minare il precedente rapporto, anche e soprattutto quando il coniuge non scopre il fattaccio. I luoghi di lavoro più a rischio tradimento sono, spiega Gian Ettore Gassani, presidente dell’Ami, ospedali e cliniche, studi professionali, redazioni giornalistiche, pubblici uffici e banche.

    E non è certo detto che le relazioni in questione siano sempre e solo eterosessuali.

    La ricerca dimostra infatti che questi tradimenti tra le scrivanie possono diventare anche una rottura vera e propria della solita routine, con una spinta omosessuale. Le percentuali in questo caso parlano chiaro: 7% degli uomini e 5% delle donne tradiscono con partner dello stesso sesso.

    Per quanto riguarda la distribuzione geografica del tradimento, vediamo che statisticamente Milano è la città in cui secondo gli studi dell’Ami si consuma il maggior numero di “corna sul lavoro”, seguita da Roma, Bologna, Torino, mentre al sud la città in cui si registrano maggiori infedeltà coniugali è Napoli.

    Insomma non si salva quasi nessuno, e non è un caso se gli investigatori privati (sempre più impiegati per la ricerca di attività extra-coniugali) rivolgano per prima cosa l’attenzione proprio all’ambiente di lavoro. Visto poi che, come dimostrato da diversi studi, le donne ci spiano, entrando nella nostra casella di posta, leggendo gli sms e violando di continuo la nostra privacy, alla fine la relazione esce quasi sempre fuori. Per la gioia proprio degli avvocati matrimonialisti.

    Foto da David Boyle

    464

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CoppiaRapportiTradimento
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI