Tradimento coppie: ecco la classifica delle città più infedeli d’Italia

Tradimento coppie: ecco la classifica delle città più infedeli d’Italia
da in Coppia, Rapporti, Tradimento

    tradimento

    Gli italiani e il tradimento: un fenomeno vasto e diffuso da sempre, ma che grazie alle nuove possibilità dell’era digitale è possibile oggi quantificare con buona approssimazione. Il portale Incontri-ExtraConiugali.com ha realizzato una sorta di mappa con le città più infedeli del Belpaese, in cui emerge la propensione degli italiani, uomini e donne, al tradimento con sconosciuti, favoriti dall’anonimato e dalle mille tentazioni offerte dai social network e dal dating on line. In base a quanto risulta dal monitoraggio effettuato sui dati degli utenti del sito dedicato agli incontri piccanti, ecco la classifica delle città più infedeli d’Italia.

    roma

    Non sorprende trovare in testa alla classifica le città più popolose della penisola: in testa agli iscritti Roma con 65mila utenti, seguita da Milano con 42mila, Napoli con 35mila, Palermo 23mila e Genova 21mila. In totale gli iscritti sono oltre 860mila, di cui il 67 per cento uomini: ma l’infedeltà non è solo prerogativa dei maschietti.

    donna tradimento

    Il tradimento infatti si tinge spesso e volentieri di rosa: in termini percentuali, i comuni con la maggior presenza di donne registrate a Incontri-ExtraConiugali.com risultano essere Torino con il 62 per cento e Firenze con il 59 per cento. Leggermente più distaccate Roma con il 56 per cento, Milano con il 54 e Napoli con il 53.

    catania

    Ovviamente grazie al calcolo degli iscritti è possibile compiere una classifica inversa, ovvero quello delle città meno trasgressive nel campo delle relazioni amorose: risulta così modesto l’indice di Bologna, Padova, Cagliari e Terni, dove nessuno raggiunge lo 0,6, mentre la capolista Roma, per fare un raffronto, ha lo 0,86 : ma in testa tra le città più fedeli ci sono Trapani con lo 0,24 e Catania con lo 0,25. La rinomata focosità siciliana è in ribasso oppure connessione wi-fi lenta?

    dating on line

    Battute a parte, quello che emerge come tendenza generale è l’aumento del numero di italiani che si iscrivono a questi siti di incontri extraconiugali: come spiega l’ideatore del portale Alex Fantini, ‘l’anonimato è il motore psicologico non solo dei portali di incontri extraconiugali, ma di tutti i siti di dating, perché consente di allargare il proprio giro di conoscenze, stimolando la fantasia. È un eccitante appuntamento al buio, ma sempre più mirato grazie agli algoritmi che elaborano i dati degli utenti e segnalano le potenziali affinità‘. Sconosciuti sì, ma fino ad un certo punto, visto che le scelte sono indirizzate dai nostri gusti ed interessi: le affinità elettive nell’era 2.0.

    618