Single a 30 anni: 10 buone ragioni per cui è bello stare soli

Essere single a 30 anni è bello: ecco alcune ragioni che dovrebbero indurre le persone che si trovano in tale situazione a non essere affatto depressi, ma anzi ragionevolmente felici

da , il

    Se vi sentite un po’ depressi perché siete single a 30 anni oggi vi offriamo una serie di buone ragioni per cui essere felici di ritrovarvi in tale determinata situazione: se è vero che l’amore riempie i cuori e almeno all’inizio regala una sensazione di euforia imparagonabile, la vita di coppia è tutt’altro che rose e fiori, ed anzi potreste rimpiangere i vantaggi dell’essere single, che non sono affatto pochi. Non ci credete? Eccovi allora almeno 10 buone ragioni per essere single a 30 anni, grazie a cui potrete riscoprire, se lo avete dimenticato, perché è bello stare soli.

    Litigi

    Prima di provare invidia verso i propri amici fidanzati o sposati osservate i loro litigi di coppia, che magari avvengono platealmente in pubblico davanti a tutti, e poi tirate un grosso sospiro di sollievo ringraziando tutti gli dei del Creato per essere ancora single a 30 anni.

    Soldi

    Essere in coppia significa cenare fuori, andare al cinema, uscire a bere fuori in un locale…pagando per due, se non sempre, molto spesso. Invece se sei single puoi risparmiare soldi e ritrovarti magari un piccolo gruzzolo tutto per te da spendere come pare e piace, senza chiedere il permesso a nessuno.

    Sessualità

    Essere single a 30 significa sesso promiscuo, e i vantaggi dell’età si traducono in una maggiore offerta di donne libere e disponibili: infatti siete nell’età giusta per essere attraenti non solo agli occhi delle coetanee ma anche per quelle più giovani, cosa impossibile a 20, e non siete ancora troppo stagionati per trasformarvi in un toy boy per le donne più mature. Cosa chiedere di più?

    Cene parenti

    Le malefiche cene con i parenti di lei a tutte le feste obbligate sono una rottura di scatole che potrete scansarvi festeggiando da soli Capodanno, Natale, Pasqua e Ferragosto.

    Ricordare Anniversari

    Quando siete single non siete tenuti a ricordarvi la data del suo compleanno, di quando vi siete messi insieme, della prima volta che vi siete visti o qualsiasi altro strambo anniversario potrebbe venire in mente a lei, ma che sareste costretti a rammentare voi, pena livelli di permalosità inimmaginabili per qualsiasi maschio normodotato.

    Buongiorno e buonanotte

    Quando si è in coppia dare il buongiorno e la buonanotte alla partner è un obbligo da cui siete sollevati come single, soprattutto in quelle giornate storte che tutto vi sembrano tranne che buone.

    Tempo libero

    Se siete single a 30 anni avete un sacco di tempo libero da dedicare ai propri interessi: la felicità si chiama niente predicozzi per la partita di calcetto con gli amici, guardare la propria serie tv preferita senza dover lottare per il telecomando, e molto molto altro ancora.

    Disordine

    Se Caos è il vostro nome di battaglia, sappiate che da single non dovrete discutere animatamente con nessuna per il disordine lasciato in giro, quel disordine in cui vi sentite perfettamente a vostro agio ma che lei, maniaca dell’ordine e della pulizia, non potrà mai capire.

    Doccia

    Quando vi fate la doccia potete lasciare il bagno come un campo di battaglia, senza preoccuparvi per le cinque gocce d’acqua che sono cadute sul pavimento da ripulire alla velocità della luce prima che lei se ne accorga.

    Dieta

    Se siete single a 30 anni potete seguire la dieta che vi pare, mangiando tutto lo junk food che volete, senza badare al biologico, all’alimentazione sana, al benessere che deriva da sedano e radicchio. Se tipo volete mangiare la polenta col sushi, lo potete fare senza che nessuno possa dirvi niente, a parte il vostro intestino.