NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Sexting: cos’è e come farlo in sicurezza

Sexting: cos’è e come farlo in sicurezza

Tutto quello che c'è da sapere sul sexting online, come fare in sicurezza questa pratica di invio e ricezione di messaggi, immagini e video sessualmente espliciti. Una panoramica sul sexting in Italia svela quanto questa moda sia sempre più diffusa, ma anche pericolosa se non gestita con attenzione

    Sexting: cos’è e come farlo in sicurezza

    Avete mai sentito parlare di sexting? Sapete esattamente cos’è e come farlo in sicurezza? Se fino ad oggi avete captato del frasi a tema sexting qua e là senza averci capito molto di cosa si tratta, proviamo a schiarirvi un po’ le idee spiegando per bene di cosa stiamo parlando, visto il successo sempre più crescente di questa pratica che molto ha a che fare con i nuovi mezzi di comunicazione digitale. Il sexting in Italia ha preso rapidamente piede come altrove grazie ai telefonini di ultima generazione, ma la leggerezza con cui si pratica, che spesso si tramuta in incoscienza, ha messo a nudo i pericoli di far viaggiare il sesso sulle onde della virtualità senza troppe precauzioni. Vediamo dunque di approfondire la questione, cosa significa sexting e come fare per bene tale pratica evitando ci correre inutili rischi. Foto di projuventute

    Partiamo dal nome: cosa vuol dire sexting? Si tratta di una crasi tra due termini inglesi, ovvero sex (sesso) e texting (pubblicare testo). Se ne deduce che col sexting si parla di frasi a carattere sessualmente esplicito, ma il discorso si allarga a tutti i contenuti multimediali possibili con uno smartphone: dunque nel sexting rientra ogni invio e ricezione di immagini, video e messaggi testuali a carattere esplicito. Il sexting online è in grado di diffondersi rapidamente, e ciò può comportare problemi soprattutto ai minori, visto che le statistiche ci dicono che sono soprattutto i giovanissimi a diffondere immagini di sé ‘compromettenti’.

    Una ricerca europea chiamata ‘Net Children Go Mobile’ rivela che il 13 per cento dei ragazzi fra gli 11 e i 16 anni ha sperimentato il sexting e il 29 per cento, in Italia il 23, tra i 9 e i 16 ha ricevuto almeno una volta sul suo smartphone contenuti sessualmente espliciti. Nella classifica del sexting l’Italia ha rapidamente scalato posizioni, tanto che secondo il Moige i selfie osé coinvolge l’88 per cento egli adolescenti italiani, contro una media internazionale del 73: tuttavia non sono solo i giovani a usare per il sexting app e chat per inviare immagini intime e frasi bollenti. Più dell’80 degli adulti pratica il sexting in Italia, ma rispetto al resto del mondo non sono tanto i single ad usufruire delle possibilità dei nuovi media, quanto gli adulti sposati o conviventi. La scienza afferma che in base alle ricerche effettuate, alti livelli di sexting sono collegati a un maggior livello di soddisfazione del rapporto di coppia: in poche parole chi è maggiormente incline a mandare messaggini e video piccanti li considera come una pratica spensierata, un semplice passatempo.

    Tuttavia i pericoli sono in agguato anche per gli adulti, e le cronache locali diffuse anche sul web ci raccontano sul sexting esempi di storie finite anche molto male, ecco perché è necessario seguire alcune dritte per farlo al meglio.

    Il principio di precauzione è fondamentale, perché le immagini inviate possono circolare in maniera incontrollata se non si sa con chi si ha a che fare dall’altro lato: il principio di privacy è fondamentale per fare sexting in sicurezza, per quanto ciò possa sembrare fuori moda nell’era della condivisione ai tempi dei social network. Questo significa non solo stare attenti a cosa inviare e a chi, ma anche a gestire con altrettanta cura il materiale in proprio possesso: con il sexting, i messaggi imbarazzanti e le foto senza vestiti sono il pane quotidiano, ma possono essere accidentalmente visti da terze persone estranee al gioco. Perché in fondo di gioco si tratta, un gioco per adulti consenzienti e capaci di saper gestire il potere che deriva dal possesso di uno smartphone: fate pure sexting online, ma fatelo in sicurezza, con coscienza e responsabilità, altrimenti meglio lasciar perdere.

    738

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Evergreen rapportiRapportiSeduzioneSessualità
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI