Sesso all’aperto ed esibizionismo: in Italia è dogging mania

Sesso all’aperto ed esibizionismo: in Italia è dogging mania
da in Rapporti, Sessualità
    Sesso all’aperto ed esibizionismo: in Italia è dogging mania

    Fare l’amore all’aperto sembra essere diventata la nuova mania degli italiani, dimostrata da numerosi casi di cronaca che stanno facendo discutere l’opinione pubblica. E’ lecito lasciarsi andare ad atti sessuali in luogo pubblico, magari davanti a un pubblico di spettatori? Quale che sia la vostra opinione in merito, non potete negare che sia diventata una vera moda. Si chiama dogging, nasce in Gran Bretagna e unisce libertà, amore e un bel po’ di esibizionismo.

    Nonostante il termine abbia a che fare con i cani, in realtà i nostri amici a quattro zampe sono coinvolti solo marginalmente in questa sana attività sessuale all’aria aperta. Dogging, utilizzato per il sesso consumato all’aperto (da protagonista o da semplice osservatore), letteralmente significa “portare a spasso il cane” e lascia trapelare l’origine di questa moda. Tutto è nato infatti quando alcune persone, con il pretesto di portare fuori il proprio cane, si guardavano in giro per incontrare partner occasionali pronti a darsi piacere reciproco.

    Alla fine è diventata un’attività istituzionalizzata e resa più “semplice” da siti Internet per incontri e bacheche apposite.

    Tutto viene fatto in pubblico, e guardare non solo è possibile ma addirittura auspicabile. Nonostante sia nato in Gran Bretagna (dove peraltro è legale fare l’amore all’aperto, a differenza del nostro Paese), il dogging trova la sua vera patria in Olanda. Anche da noi, però, sta prendendo piede, come dimostra uno studio del Centro Studi e Documentazione Direct Line.

    Gli italiani amano fare sesso in un luogo pubblico, soprattutto quando si tratta relazioni extraconiugali: 8 italiani su 10 infatti dichiarano di non avere problemi a farlo all’aperto. L’esibizionismo è una delle molle più forti che spingono a questo tipo di “spettacolo”: farsi vedere da altri, che siano osservatori fissi o passanti occasionali, aggiunge pepe e quel briciolo di rischio che rendono l’amore ancora più intrigante. Occhio, però, se siete doggers italiani rischiate grosso, perché da noi le pratiche sessuali in pubblico (anche in auto) sono illegali.

    353

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN RapportiSessualità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI