Speciale Natale

San Valentino per single: consigli per sopravvivere alla festa

San Valentino per single: consigli per sopravvivere alla festa
da in Coppia, Rapporti, San Valentino
Ultimo aggiornamento:
    San Valentino per single: consigli per sopravvivere alla festa

    Benvenuti nella giornata più amata e odiata dell’anno: San Valentino 2014. Ovvero la festa degli innamorati adatta a tutti i romantici impenitenti. Peccato davvero che non tutti abbiano qualcuna con cui festeggiare una giornata che, al contrario, rischia di trasformarsi in motivo di depressione. Anche se siete single disillusi, convinti che si tratti solo di un’occasione commerciale per spillare soldi e non sopportate le overdose di zucchero, dovrete comunque affrontare questa giornata a testa alta. Ecco alcuni consigli per sopravvivere alla festa degli innamorati quando si è single… senza rinunciare al divertimento.

    Molti si consolano con il pensiero che domani 15 febbraio è la giornata dedicata a quanti non sono fidanzati. In questo discorso, però, teniamo da parte per il momento l’invenzione di San Faustino, protettore dei single celebrato giusto per reiterare i festeggiamenti e far girare l’economia. Qui bisogna capire come affrontare il 14 febbraio senza cedere a pulsioni (auto)omicide. I single, nel giorno del romanticismo ad ogni costo, si trovano davanti ad un bivio: starsene in casa in preda alla depressione oppure uscire e divertirsi. Potrebbe sembrare scontata la scelta della seconda opzione, eppure sono ancora molti quelli che preferiscono piangersi addosso rimuginando sul latte versato delle relazioni passate.

    Oggi non ci sono scuse, bisogna reagire e in aiuto dei single arrivano sempre più eventi dedicati, giusto per non stare da soli e magari conoscere gente nuova e interessante. L’atteggiamento nei confronti di San Valentino è progressivamente cambiato: i cuori solitari, invece di disperarsi per un fantomatico sentimento di solitudine, si considerano al contrario fortunati a non dover affrontare lo stress di una festa inutile e commerciale. Nessuna invidia nei confronti degli accoppiati, e questo vale soprattutto per i poveri uomini costretti a sottostare ad un gioco ipocrita fatto di regole e consuetudini. Niente peluche e cioccolatini per i single, che preferiscono uscire e divertirsi con gli amici piuttosto che stare a casa. La regola è sfruttare questa data per affermare la propria indipendenza e godersi i vantaggi dell’essere parte della categoria degli spiriti liberi.

    Vivendo con leggerezza una giornata che, in fondo, è come tutte le altre, scoprirete che a San Valentino il vero divertimento è per gli scoppiati. Come passare la serata, allora, visto che nel 2014 San Valentino capita di venerdì? Una bella uscita con gli amici, accompagnata da una sana bevuta e da quattro risate sincere, è ancora la scelta migliore. Per chi è alla ricerca di qualcosa di più non manca la scelta, dagli speed date ai lock date party: il modo perfetto per divertirsi unendo utile e dilettevole. E chi lo sa che magari non si conosca davvero la donna della propria vita… o magari anche solo la compagna di una notte. Chi vuole sfruttare il weekend, poi, può anche rivolgere lo sguardo alle capitali europee del divertimento: Berlino, Madrid, Londra o le città dell’Est. Evitate Parigi, che sarà presa d’assalto dagli amanti della romantica banalità.

    Nessuna frustrazione o necessità impellente di riempire un vuoto. I single vogliono godersi la possibilità di fare baldoria senza rimorsi e senza dover rendere conto a qualche compagna gelosa. Vista da questa prospettiva, la vita da single è davvero molto allettante.

    553

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CoppiaRapportiSan Valentino

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI