Riprendersi dopo un tradimento: ecco cosa fare

Riprendersi dopo un tradimento: ecco cosa fare
da in Coppia, Rapporti
    Riprendersi dopo un tradimento: ecco cosa fare

    La popolazione maschile assume come dato di fatto che siano le donne a doversi riprendere da un tradimento, ma i numeri e le statistiche dimostrano che la realtà è ben diversa dalla fantasia. Sono sempre di più le donne che si concedono una relazione extra-coniugale, e di conseguenza sempre più gli uomini nella situazione di cercare una strada proficua per dimenticare il tradimento e riprendere la normale vita di tutti i giorni. Come bisogna comportarsi dopo aver scoperto la scappatella della propria partner? Rinascere è possibile, anzi obbligatorio non fosse altro che per una questione di orgoglio e amor proprio. Vediamo quali sono alcuni passi utili per mettere da parte il passato e ricominciare ad essere se stessi.

    Per combattere la depressione post-corna non c’è niente di meglio di quanto segue.

    - Cercare il supporto degli amici: il vecchio saggio un giorno disse che l’amore dura una stagione ma l’amicizia dura per sempre. Il primo punto di riferimento, quando la partner scompare e lascia un vuoto in apparenza indelebile, sono proprio quegli amici che magari avete trascurato a causa della vostra donna. Nel rapporto di amicizia tra uomini il risentimento quasi mai è questione duratura, quindi non bisogna provare vergogna nel cercare il loro aiuto. E’ sugli amici che potrete e dovrete fare affidamento per compiere i primi passi verso la completa ripresa.

    Che si tratti di una partita a calcetto o di una uscita il sabato sera, i veri amici conoscono sempre il modo migliore per tirare su il morale.

    - Tagliare i ponti con il passato: questo significa essenzialmente chiudere una volta per tutte con la propria ex, evitando telefonate patetiche nel mezzo della notte, sms lacrimosi alla ricerca di un nuovo contatto. Se lei è arrivata al tradimento significa che non c’è più nulla da fare e che il rapporto è ormai deteriorato, quindi prolungare l’agonia è solo un modo per esasperare il proprio vittimismo. Quando si viene traditi lo sguardo deve sempre puntare al futuro e mai al passato per il quale, come ovvio, ormai non c’è più nulla che si possa fare.

    - Prendersi cura di se stessi: questo passo è fondamentale, perché porta a focalizzare l’attenzione su se stessi dopo mesi o anni di ‘noi’ (inteso come coppia). Chiudersi in casa a disperarsi per la fine di una storia non serve a nulla e, a dirla tutta, è atteggiamento più femminile che da vero uomo. Prendersi cura di se stessi significa riprendere in mano la propria vita, dedicarsi alle proprie passioni (magari messe da parte perché lei non le sopportava), tornare sul mercato flirtando con quante più donne possibile. E’ importante, a questo proposito, non avere fretta di buttarsi in un’altra relazione perché servirebbe solo a compensare il vuoto e sarebbe quindi destinata al disastro. Divertimento deve essere la parola d’ordine, anche per la sfera sessuale.

    498

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CoppiaRapporti
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI