Le coppie più stabili e felici? Quelle che nascono online

Le coppie più stabili e felici? Quelle che nascono online
da in Coppia, Rapporti
    Le coppie più stabili e felici? Quelle che nascono online

    Le coppie nate sul web sono le più felici e durature, almeno stando a una recente ricerca americana. Un cambio di paradigma notevole, visto che le relazioni online sono ancora viste con sospetto da gran parte dell’opinione pubblica. Forse vanno bene per una serata di divertimento, ma quasi mai si è disposti a credere che possa nascere qualcosa di serio da una chat o da un sito di incontri. Eppure l’amore ai tempi di Internet e delle connessioni globali è destinato a cambiare, non solo nei modi di fruizione ma anche nelle modalità attraverso cui le persone si conoscono, si incontrano e si innamorano. Il matrimonio perfetto è quello che nasce e cresce sulla rete?

    Ne sono convinti gli studiosi di un gruppo di ricerca dell’università di Chicago, che hanno portato avanti un’analisi condotta su un campione di quasi 20mila statunitensi che si sono sposati fra il 2005 e il 2012, un terzo del quali aveva conosciuto il proprio partner su Internet. Non si tratta di uno studio futile, visto che i risultati (alquanto stupefacenti) sono stati pubblicati dall’autorevole PNAS, rivista dell’Accademia americana delle scienze. Cosa ci dice la ricerca? Che le coppie nate online risultano più soddisfatte del rapporto, con un punteggio di 5,64 rispetto al 5,48 delle coppie costruite in modo tradizionale. Più felici, dunque, ma non solo, perché i matrimoni nati in rete tendono anche a durare di più: il tasso di separazione è del 6%, più basso rispetto al 7,6% dei matrimoni tradizionali.

    Quali sono i motivi? Di sicuro il fatto che chi cerca l’anima gemella su Internet sa bene dove andare per trovare affinità e gusti comuni (che si tratti di siti di dating o social network). Non è un caso, quindi, se l’identikit del perfetto innamorato digitale abbia un taglio molto specifico e tecnico: età compresa tra i 30 e i 39 anni, un lavoro ben pagato e una propensione all’utilizzo dei siti di appuntamenti online (nel 45% del totale delle coppie). Secondo il team che ha condotto la ricerca, altri motivi sono da cercare nella ricca offerta di anime gemelle potenziali presente online, ai criteri di selezione sempre più precisi dei siti di incontri e per single e alla forte motivazione di chi frequenta determinati siti. Insomma, continuare a fare il giro dei locali nella speranza di imbattersi nella propria donna dei sogni potrebbe non essere più la strategia ideale per il single del terzo millennio, che deve sempre più affidarsi alle piazze virtuali. Voi cosa ne pensate?

    437

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CoppiaRapporti
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI