La poligamia allunga la vita: parola di ricercatori

La poligamia allunga la vita: parola di ricercatori
da in Rapporti, Sessualità, Tradimento
    La poligamia allunga la vita: parola di ricercatori

    Il sogno di ogni uomo trova finalmente anche una controprova scientifica: la poligamia allunga la vita, con la conseguenza che chi vive circondato da molte compagne di letto vive più e meglio di chi invece si limita a una sola partner. Le solite sciocchezze maschiliste, potrebbero ribattere le rappresentanti del gentil sesso, e invece no perché questo risultato sorprendente è parte di uno studio effettuato dall’Università di Sheffield alla ricerca dei segreti della longevità.

    Capire come rendere più lunga l’esistenza dell’uomo è da sempre uno dei sogni proibiti di ogni scienziato e, in assenza di elisir miracolosi, fino ad oggi il dito è stato puntato a fasi alterne sul corredo genetico, sull’alimentazione e sulle condizioni ambientali. Un gruppo di ricercatori britannico è partito invece dallo stile di vita e dalle abitudini sessuali, studiando appunto la differente reazione dell’organismo e della mente di un monogamo rispetto a chi pratica la poligamia. Quel che ne è uscito non lascia dubbi: avere più partner sessuali contemporaneamente allunga la vita.

    Nello specifico, gli uomini sono più longevi se generano figli con più donne, e circa il 12% degli uomini poligami vivono più a lungo di quelli monogami. La ricerca dell’Università di Sheffield ha preso in considerazione 189 Paesi, compresi quelli con una spiccata cultura poligama. Sono proprio questi 140 a presentare dati di vita media più alti rispetto agli altri, con particolare riguardo agli uomini che fanno più figli con diverse mogli.

    Quali sono le cause di questo fenomeno? La teoria avanzata dai ricercatori è che in un uomo che sposa più mogli aumenti in maniera esponenziale la propensione a procreare e che la responsabilità di accudire i figli, anche in età avanzata, stimoli l’uomo a prendersi più cura di se stesso per poter così provvedere alla famiglia.

    Si trattra di quello che è stato definito in genetica come ‘Grandmother effect‘, ovvero l’effetto nonna. Cosa vuol dire? Stando a uno dei ricercatori “la specie umana è l’unica in cui le donne vivono così a lungo dopo la menopausa, e questo è in parte causato dal prendersi cura dei nipoti, che allunga la vita”. Bando alle ciance, allora, non solo dobbiamo avere più donne possibile ma anche procreare tanti pargoli. Ogni figlio rappresenta qualche anno in più di vita, ma ci sarà da crederci?

    409

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN RapportiSessualitàTradimento
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI