Hotel gratis se la coppia si filma mentre fa l’amore

da , il

    Hotel gratis se la coppia si filma mentre fa l’amore

    Leggendo il titolo potrebbe quasi sembrare di trovarsi davanti ad uno di quegli annunci nascosti tra le pieghe delle pagine delle riviste, dove gli appassionati dell’amore bizzarro si danno appuntamento per soddisfare le proprie fantasie. In effetti si tratta di un annuncio, ma anche di un nuovo potenziale business milionario.

    L’idea è molto semplice ma al tempo stesso geniale: si offre l’hotel gratuito a tutte le coppie che si lasceranno filmare durante il rapporto amoroso. E’ stato l’imprenditore svedese Berth Milton ad annunciare questo progetto, che prevede oltre 100 alberghi in tutto il mondo, da esplorare liberamente.

    La proposta ovviamente cerca sia di stimolare lo spirito esibizionista presente in molte coppie, sia di convincere le coppie più restie a farsi filmare con la possibilità di girare il mondo e alloggiare senza spendere un solo euro. Vacanze a costo zero, in cambio della propria privacy di coppia.

    L’imprenditore ha messo su carta il suo progetto dopo aver analizzato con attenzione l’attuale mondo del cinema per adulti ed aver stabilito che la richiesta di contenuti si sta spostando sempre più sul versante dell’amatoriale, molto più stimolante rispetto alla fredda professionalità degli attori della San Fernando valley.

    In particolare sono gli spettacoli live via webcam a riscuotere sempre più successo, dato confermato dal numero sempre più alto di persone (soprattutto donne, anche molto giovani) che cercano di arrotondare mettendo in scena veri e proprio show a luci rosse in linea diretta.

    Milton quindi punta a prendere possesso di questo florido mercato attraverso la sua compagnia Private Media Group, specializzata nel cinema hard. Vedere performance vere da parte di coppie reali ed amatoriali potrebbe fruttare, secondo le sue stime, oltre 43.8 milioni dollari all’anno ricavati dagli abbonamenti dei voyeur collegati on line da tutto il mondo.

    L’imprenditore svedese ci tiene però a sottolineare un concetto molto chiaro: i suoi alberghi non sono intesi (e mai diventeranno) un paradiso per scambisti o per i nudisti. Insomma, dall’esterno dovrà sembrare un hotel come tutti gli altri, ma è dietro la porta della stanza che si nasconde il segreto sensuale: l’occhio della telecamera.

    Foto da Francesco Rachello