Speciale Natale

Festa della donna, ovvero come rimorchiare anche l’8 marzo

Festa della donna, ovvero come rimorchiare anche l’8 marzo
da in Rapporti, Seduzione
Ultimo aggiornamento:
    Festa della donna, ovvero come rimorchiare anche l’8 marzo

    Sta per arrivare la folle sera dell’8 marzo, la festa della donna. La scena tipica prevede gruppi di donne in libera uscita (single o meno) con un unico scopo: divertirsi. Capirete che questo scenario può rappresentare, per gli uomini, il perfetto campo di caccia. Molti si domandano se sia davvero possibile rimorchiare una donna l’8 marzo. Il dubbio è legittimo, perché la festa della donna è dedicata di solito alle amiche. Questo non significa, però, che le dirette interessate non si guardino intorno alla ricerca di seducenti incontri. Anzi, tra locali e feste a tema, le occasioni per conquistare non mancheranno di certo. Basta conocere le regole della serata e sapere come muoversi.

    Fiumi di parole sono stati spesi sul senso della festa della donna e sulle sue derive consumistiche del terzo millennio. La verità è che, per le dirette interessate, l’8 marzo non è questione di diritti ma di divertimento. Donne belle e brutte, sposate e single, tutte unite dallo scopo comune: uscire e passare una serata rilassante e, perché no, fuori dagli schemi. Come per tutti i grandi temi della vita, anche per la questione rimorchio l’8 marzo non esiste una risposta che vada bene sempre. Esistono due scuole di pensiero: da un lato troviamo i cosiddetti possibilisti, quelli che è sempre meglio provarci che starsene a casa; dall’altro troviamo i pessimisti che, considerata la natura prettamente femminile della celebrazione, pensano che le donne siano più focalizzate sulle amiche e poco propense a farsi rimorchiare.

    Chi ha ragione? Mai come in questo caso vale il vecchio adagio secondo cui la ragione sta nel mezzo, nel senso che in linea di principio le donne vogliono divertirsi in gruppo ma al tempo stesso sono più propense alla trasgressione rispetto agli altri giorni.

    Esiste comunque un dato di fatto innegabile: la sera dell’8 marzo i locali si riempiranno di rappresentanti del gentil sesso in vena di divertimento (e magari anche un po’ alticce a causa degli alcolici). Noi che siamo degli inguaribili ottimisti crediamo che sia un delitto sprecare un’occasione come quella della festa della donna, in cui sciami di donzelle invadono ogni luogo senza il consueto bagaglio di paturnie. Tutto sta nell’approccio mentale, dunque: non pensate di trovare la donna dei vostri sogni per una lunga e sana relazione di coppia, perché questa è l’occasione perfetta per il rimorchio da una notte e via. Anche se siete tra i pessimisti, converrete con noi che provarci è sempre meglio che mettere radici sul divano.

    Detto quale sia la discriminante per vivere al meglio la festa della donna, resta allora da capire quali potrebbero essere i luoghi migliori per rimorchiare? Nel 2014 l’8 marzo non è un giorno lavorativo come tutti gli altri, perché capita di sabato. Questo da un lato riduce le possibilità (perché molte donne già impegnate usciranno con i rispettivi consorti), ma dall’altro le moltiplica in maniera esponenziale (perché il giorno dopo non si lavora e, quindi, cadono anche le ultime barriere mentali). Di norma per celebrare la festa della donna i locali organizzano sempre degli eventi a tema. Queste serate sono di varia natura: meglio evitare quelle che prevedono spettacoli di spogliarello, sia perché sarebbe difficile accedere sia perché l’attenzione delle donne sarà concentrata tutta sui muscolosi modelli con i gioielli di famiglia in bella mostra.

    Più interessanti per il rimorchio sono sicuramente le discoteche o gli eventi per single che, come sempre, abbondano in occasioni del genere. Qui il popolo femminile sarà più propenso a farsi avvicinare e, perché no, avvinghiare e sedurre. Se preferite una dimensione più intima e rilassata potete virare sul classico aperitivo serale, magari accompagnati da un gruppo di amici per creare la giusta atmosfera. Ripetiamo, quale che sia la vostra scelta, l’8 marzo è un’occasione da non perdere nel modo più assoluto. Attenzione solo a non impelagarvi in qualche situazione complicata con donne sposate e insoddisfatte. Ricordate il motto ‘one night stand’ e siate pronti a scappare quando serve.

    684

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN RapportiSeduzione

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI