Speciale Natale

Esercizi per migliorare le prestazioni a letto: le tecniche da provare

Esercizi per migliorare le prestazioni a letto: le tecniche da provare
da in Rapporti, Sessualità
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19/10/2016 11:12

    esercizi migliorare letto

    Se l’ansia da prestazione e i timori dell’eiaculazione precoce bloccano la vostra vita sessuale, esistono esercizi per migliorare le prestazioni a letto senza ricorrere a farmaci, ma che consentono di durare di più sotto le lenzuola raggiungendo una maggiore intensità e profondità nel rapporto con la partner. Si tratta nella gran parte dei casi di movimenti facili da compiere per stimolare determinati muscoli, e che è possibile fare anche nel corso della giornata impegnati in tutt’altre faccende: ecco 5 esercizi per migliorare le prestazioni a letto.

    kegel

    I più famosi esercizi per migliorare le prestazioni a letto sono i cosiddetti esercizi di Kegel, concepiti per rinforzare la muscolatura pelvica: nati per combattere l’incontinenza, aiutano anche a ritardare l’eiacuazione, fino ad arrivare ad avere orgasmi senza emettere il fluido durante il coito. Per allenarsi basta contrarre e rilasciare la minzione nell’arco della giornata in serie di 30, 50 o anche 100.

    filosofia tao sessualita

    Il Tao è una filosofia religiosa cinese di antica data, in cui l’appagamento fisico e mentale dell’individuo ricoprono un ruolo primario, come nel tantra: anche la sessualità se ne avvantaggia attraverso esercizi fisici e spirituali illustrati negli scritti, dove vi si trovano anche suggerimenti su come rinvigorire la prestanza fisica attivando inoltre una profonda conoscenza sessuale del sé e dell’altro.

    tricipiti

    Per affrontare ogni posizione sessuale anche i muscoli tricipiti svolgono un ruolo determinante: per allenarli basta appoggiarsi con le mani su una sedia o un tavolo, separare le gambe e flettere le ginocchia per formare un angolo di 90 gradi. Successivamente si abbassano i glutei con la schiena ancora dritta, sostenendosi per qualche secondo fino a riprendere la posizione iniziale. Eseguire due serie da 20 ripetizioni ciascuna ogni giorno.

    squat

    Per effettuare gli squat si devono separare i piedi all’altezza delle spalle, con i talloni attaccati al pavimento, alzarsi e abbassarsi flettendo le ginocchia con lentezza come se ci si stesse sedendo: questi esercizi rafforzano i muscoli di gambe e glutei che migliorano la spinta e il ritmo dell’amplesso.

    plank

    Per allenare i muscoli della schiena e aumentare la resistenza, che a letto è fondamentale, vi sono gli esercizi plank: si mettono palmi delle mani e ginocchia sul pavimento, mentre le gambe vengono distese all’indietro. Poi bisogna appoggiarsi sulle punte dei piedi con la schiena ben dritta, mantenendo la posizione con l’addome contratto per una trentina di secondi. Da eseguire da 3 a 5 volte.

    650

    Speciale Natale

    PIÙ POPOLARI