Speciale Natale

Come riconoscere un orgasmo femminile, 7 trucchi per non farsi fregare

Come riconoscere un orgasmo femminile, 7 trucchi per non farsi fregare
da in Rapporti, Sessualità
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 28/09/2016 10:21

    riconoscere un orgasmo

    Come riconoscere un orgasmo femminile? Sfatare la diceria, equamente divisa tra realtà e leggenda, che tutte le donne simulino a letto, è invero possibile, poiché i segni fisici dell’orgasmo sono presenti anche nella donna, seppur meno evidenti rispetto all’eiaculazione maschile, basta solo imparare a interpretarli, senza lasciarsi distrarre da mugolii e gemiti. Con un po’ di attenzione e il dovuto allenamento dunque, anche voi potete apprendere quando la donna raggiunge il climax del piacere: ecco i trucchi per riconoscere un orgasmo femminile.

    piacere femminile

    Iniziamo dal segno più evidente, benché non avvenga in tutte le donne e sia ancora oggi oggetto di controversia scientifica, ovvero l’eiaculazione femminile: ebbene sì, anche le femminucce possono emettere un liquido chiaro dalle loro parti intime una volta raggiunto il culmine, possono essere poche gocce come un geyser stile attrice hard. Secondo alcuni scienziati la sostanza emessa sarebbe semplice urina, ma la corrente teorica prevalente è invece fautrice della tesi eiaculatoria.

    spasmi orgasmo

    Come dovrebbe esservi noto amici lettori (e se non lo è meglio farsi una ripassata!), durante la fase di eccitazione il clitoride diventa turgido e la vagina si lubrifica: nel momento dell’orgasmo invece, il clitoride si ritrae mentre la vagina si contrae in spasmi, riconoscibili durante la penetrazione ed ancora di più se date piacere alla partner con le dita.

    orgasmo fisico

    Durante l’estasi massima, si manifestano segni anche esteriori: ad esempio piedi e gambe si serrano e stringono, oppure l’intero corpo della partner retrocede, la schiena si inarca e si getta indietro la testa per godere al massimo le piacevoli sensazioni.

    viso donna piacere

    Le guance e le labbra femminili divampano di rossore al culmine dell’orgasmo, nello stesso momento in cui il calore della vagina aumenta e la lubrificazione si fa più abbondante.

    capezzoli orgasmo

    I capezzoli di una donna diventano più turgidi nel momento dell’orgasmo, una reazione fisica che dovrebbe mettervi sulla buona strada e non farvi fregare dai gemiti, che al contrario non sono sempre indice certo di piacere.

    donna piacere

    Questo segnale è meno evidente forse al primo sguardo, ma con l’esperienza si impara che il respiro più affannato è un segnale decisivo per riconoscere un orgasmo femminile.

    relax post orgasmo

    L’orgasmo rilascia due ormoni, l’ossitocina e la prolattina, che producono un’intensa sensazione di benessere e di euforia, e subito dopo lo scioglimento della tensione sessuale induce al rilassamento. Ora che conoscete tutti i segnali per riconoscere un orgasmo femminile, non resta che mettere in pratica i trucchi e le posizioni per farle raggiungere l’estasi.

    751

    Speciale Natale

    PIÙ POPOLARI