NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Chi sono gli asessuali, coppie che scelgono di non avere rapporti

Chi sono gli asessuali, coppie che scelgono di non avere rapporti
    Chi sono gli asessuali, coppie che scelgono di non avere rapporti

    Tra le tante forme e modalità di vivere la propria intimità esiste anche chi ha deciso di non avere rapporti sessuali, liberamente: ma chi sono gli asessuali, coloro che hanno fatto una scelta così radicale? Come si può vivere rinunciando alla propria sessualità? Sono domande e curiosità legittime, a cui proveremo a dare risposta indagando più dettagliatamente chi sono gli asessuali e cosa vogliono, un movimento di persone che prima attraverso il web, e poi anche attraverso forme associative e sportelli presenti fisicamente nei territori cittadini, ha fatto outing dichiarando al mondo che vi sono persone che hanno scelto senza forzature di rinunciare al sesso, perché, semplicemente, non ne hanno attrazione.

    Posti sul versante opposto degli adepti del poliamore, oppure verso le nuove generazioni che dichiarano di avere una sessualità fluida, gli asessuali sono venuti allo scoperto soltanto pochi anni fa tramite Aven, acronimo di Asexual visibility and education network, un punto di riferimento virtuale che ha declinazioni in numerosi Paesi, Italia compresa, che ha sostanzialmente permesso a noi profani di capire, ma soprattutto alle persone asessuali di comprendere la propria identità, di essere parte di una comunità e non essere soli nel mondo. E così scopriamo che, sebbene il movimento ‘No sex’ abbia fatto coming out solo da pochi anni, l’asessualità può vantare precedenti illustri come il filosofo tedesco Immanuel Kant e l’nventore inglese Isaac Newton. Insomma gli asessuali sono sempre esistiti, ma sono rimasti invisibili agli occhi del mondo.

    coppia felice abbracciata

    I numeri del fenomeno non sono certi, una ricerca durata dieci anni su un campione di 18mila britannici calcola che questa minoranza rappresenterebbe circa l’1 per cento della popolazione, ma altri studi allargano o restringono il perimetro degli asessuali: le ricerche in Italia parlano di un bacino di 600mila persone asessuali che vivono nel nostro Paese, ma in fondo i numeri contano fino a un certo punto. Come abbiamo ricordato anche prima, le ‘nicchie’ dal punto di vista della sessualità e dei rapporti intimi sono le più disparate, e non è certo il quantitativo a stabilirne la legittimità ad esistere. Piuttosto l’aspetto interessante è che gli asessuali rinunciano ai piaceri carnali ma non all’amore: non si tratta di castità, ma di mancanza di attrazione dal punto di vista fisico, ma ciò non vuol dire rinunciare ai sentimenti.

    Ed infatti in Rete sono fioriti siti web e forum dai titoli espliciti che riuniscono community di persone in cerca di amori platonici oppure coccole ed abbracci.

    Sul settimanale Espresso, che si è occupato ampiamente del tema, lo psico-sessuologo Marco Silvaggi, dell’Istituto di sessuologia clinica di Roma ha affermato che il mondo dell’asessualità è molto vasto, e comprenderebbe ‘persone che provano repulsione per il sesso, altri indifferenza, altri ancora che hanno solo desideri romantici e dal punto di vista relazionale possono essere single, in coppia o sposarsi. Una cosa è certa: desiderano che l’asessualità venga riconosciuta come orientamento sessuale, il quarto dopo l’eterosessualità, omosessualità e la bisessualità‘. Dunque si potrebbe essere asessuali non soltanto per assenza di attrazione carnale, ma anche perché si hanno desideri e pulsioni solo di natura mentale, e vivere serenamente il contatto fisico senza provare desiderio di accoppiarsi oppure di optare per la masturbazione. In un’epoca in cui viene data moltissima importanza al sesso, forse anche più del dovuto, generando per reazione frustrazioni e nuove forme di repressione, l’asessualità sembra tradursi oggi più che mai in una forma di sopravvivenza ai nostri tempi. L’unica cosa certa è che, per quanto possa lasciare increduli tutti gli altri, si può vivere felicemente anche come asessuali, trovando magari qualcun altro che è esattamente come te, e che fino ad oggi non pensavi che esistesse.

    726

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CoppiaEvergreen rapportiRapportiSessualità
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI