Capire la logica femminile: per un uomo è possibile?

Capire la logica femminile: per un uomo è possibile?
da in Coppia, Rapporti
Ultimo aggiornamento:

    A prima vista per un uomo sembra impossibile riuscire a capire la logica femminile, ma è davvero così? Il meccanismo che muove il motore mentale degli uomini e delle donne è molto diverso, con il risultato che i due universi sembrano spesso incapaci di comunicare. Perché è diverso il modo di pensare, il modo di relazionarsi agli altri esseri umani e di vivere le proprie emozioni. Parte del problema è creato dalla natura biologica diversa ma, come prevedibile, sono soprattutto la tradizione e la stratificazione dei comportamenti sociali a giocare un ruolo importante. Il risultato è che la logica femminile è per noi imponderabile, spesso con effetti tragicomici.

    La difficoltà nel porsi sullo stesso piano quando si comunica è evidente soprattutto a chi convive con la propria partner. Finché ci si incontra nel weekend e si basa la relazione sull’intesa fisica e sessuale, tanti problemi finiscono dentro un cassetto, come se non esistessero. Basta ritrovare per una settimana nella stessa casa con una donna, però, perché torni evidente come la logica femminile sia un ostacolo duro per ogni uomo. La donna ragiona in maniera così diversa da noi, anche nelle situazioni meno importanti e più futili, che è spesso proprio l’impossibilità comunicativa alla base delle liti e delle separazioni. Sembra quasi che la natura abbia voluto giocare un colpo gobbo al maschio, mettendogli accanto qualcosa di così stupendo e così tremendo al tempo stesso: la femmina.

    Portare avanti una discussione con una donna è come camminare in un bosco dove ogni dieci metri ci troviamo ad affrontare un bivio: quel che ha detto sarà davvero quel che ho capito io? Oppure c’era un sottinteso che mi sfugge? Il bianco è davvero bianco oppure è grigio tendente al nero? Uno sforzo mentale immane. Anche perché le donne sono maestre assolute del dico-non-dico, lasciando intendere e pretendendo che tutti siano in grado di interpretare 15 piani di lettura allo stesso momento.

    Dal loro punto di vista (ovviamente!) sono gli uomini ad avere qualche problema, incapaci di decodificare discorsi e comportamenti complessi. Nella loro visione del mondo noi siamo menti semplici e primitive solo perché, nella logica maschile, il bianco è davvero bianco e il nero non è e non sarà mai rosa.

    Fuor di metafora, l’uomo è più diretto e assertivo, la donna più subdola e persuasiva. Senza contare quei ragionamenti così assurdi da dare spunto addirittura a meme virali su Internet. Qualche esempio? In una coppia, per una donna quel che è suo resta per sempre suo, ma quel che è del partner diventa di entrambi. Ancora, l’uomo che tradisce è sempre un porco, la donna che tradisce è una persona debole trascinata dagli eventi. Rincariamo la dose: si infuria se le si nega il diritto di indossare vestiti scollati e gonne cortissime, ma è comunque pronta a bollare come pervertiti tutti quelli che si girano ad ammirarla. Chiudiamo con la massima che taglia la testa al toro e dimostra come ci sia un abisso nella logica maschile e femminile: la donna vuole la parità dei sessi ma pretende che l’uomo sia galante, romantico, la riempia di regali e paghi il conto al ristorante. Persino Aristotele rimarrebbe basito dinanzi a una logica così bislacca!

    529

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CoppiaRapporti Ultimo aggiornamento: Venerdì 03/07/2015 15:08
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI