NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Air Sex, quando il sesso si simula su un palco

Air Sex, quando il sesso si simula su un palco
da in Rapporti, Sessualità
Ultimo aggiornamento:
    Air Sex, quando il sesso si simula su un palco

    E’ più bello e stimolante fare l’amore oppure solo fingere di fare l’amore? La risposta dovrebbe essere lampante, eppure l’esistenza dell’Air Sex dimostra che, al mondo, c’è spazio anche per chi si diverte a simulare un rapporto sessuale. Lasciate perdere le lunghe giornate della vostra adolescenza, passate a fantasticare sulle peggiori riviste a luci rosse, perché l’Air Sex è una cosa seria: una competizione che porta sul palco i migliori ‘simulatori di sesso’. Lo scopo, ovviamente, è ludico e ironico, ma chi sale sul palco è motivato a portare a casa la vittoria. Ennesima dimostrazione che si può fare l’amore anche senza partner.

    Il funzionamento di questa disciplina (perché tale va considerata) è molto simile, nell’impostazione, a quello dell’Air Guitar, dove scatenati finti artisti maledetti simulano un concerto rock a base di strumenti musicali inesistenti. Anche nell’Air Sex c’è qualcosa di inesistente… l’altra componente della coppia. Si sale sul palco da soli, più o meno vestiti, e ci si lancia in performance amorose con l’aria, spesso esagerando le movenze e scatenandosi in amplessi virtuali al ritmo della musica più suadente. Secondo voi a chi poteva venire un’idea tanto folle quanto geniale? Ai giapponesi, ovviamente. L’Air Sex è stato ideato da un gruppo di uomini single giapponesi durante una sessione di karaoke, ed è presto diventato un fenomeno di culto in mezzo mondo.

    Nel giro di pochi mesi l’Air Sex è finito prima in televisione nel Sol Levante, poi è stato esportato negli Stati Uniti dove oggi si tengono alcuni degli appuntamenti più importanti della competizione. Nel 2009 finalmente è arrivato anche il campionato mondiale, Air Sex World Championship. Le regole sono semplici: non è ammessa la nudità, l’orgasmo deve essere solo simulato e deve coinvolgere una persona o oggetto immaginario. Un panel di giudici, composto da attori, modelle e proprietari di negozi per adulti, deciderà poi quale delle performance (della durata massima di 2 minuti) sarà stata la più convincente e trascinante. In attesa dell’approdo anche in Italia di questa gloriosa disciplina olimpica, non ci resta che lasciarvi agli intrepidi dell’Air Sex.

    364

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN RapportiSessualità
    PIÙ POPOLARI