7 tipe da spiaggia da cui fuggire subito

7 tipe da spiaggia da cui fuggire subito
da in Coppia, Rapporti, Single
Ultimo aggiornamento: Venerdì 15/07/2016 10:23

    tipe da spiaggia

    Estate per molte persone è sinonimo di vacanze al mare, e di conseguenza belle ragazze in bikini. Tutto bene dunque? In realtà, che siate single o felicemente accoppiati, esistono tipe da spiaggia da cui fuggire subito, perché non tutto è oro quel che luccica, e dietro l’appetitosa apparenza di morbide curve crogiolate al sole, appena contornate da pochi centimetri di stoffa, possono nascondersi fregature da Guinness, tra tentazioni pericolose, isteriche di varia natura, vicine di ombrellone che sarebbe meglio perdere che trovare. In maniera un po’ estrema, sintetizziamo nelle pagine seguenti 7 tipe da spiaggia da evitare, in cui è molto facile imbattersi durante la classica vacanza al mare: poi non dite che non vi avevamo avvisato.

    mamma esaurita

    La vedete arrivare da lontano, forme sinuose coperte da un pareo, con quell’aria da Milf che vi piace un sacco: la fregatura spunta appena subito dopo, sotto forma di bambini pestiferi, piagnucolosi e casinisti. La mamma esaurita è in cima alla classifica delle donne da cui fuggire in spiaggia, tra carrozzine, secchielli, borse e la protezione solare da spalmare a turno ai marmocchi ogni quarto d’ora. Il padre o si sta dando alla pazza gioia in città oppure è lì con aria mesta e afflitta, ma è un dettaglio secondario: la mamma esaurita non riposa mai, nemmeno in vacanza, e può risultare più molesta delle zanzare tigri di notte e più fastidiosa della sabbia nel costume.

    donna abbronzata

    Bella è bella, non ci piove, ma tanto non ve la dà… la confidenza. Stakanovista del lettino, la dea dell’abbronzatura, anche se è già arrivata nera il primo giorno in spiaggia a furia di docce solari, ci tiene così tanto al suo colore della pelle da sfidare anche il melanoma, girandosi e rigirandosi come una cotoletta dalle 10 alle 19, concedendosi al massimo un bagno ogni tanto per rinfrescarsi. Siccome i vostri goffi tentativi di approccio la disturbano, rimarrete pietrificati dalla sua gelida indifferenza: se proprio volete provarci, aspettate il tramonto fino a notte fonda, come fosse un vampiro.

    donna in carriera

    La donna in carriera si è dimenticata di stare in vacanza, perennemente attaccata allo smartphone e al notebook, impegnata tra social network e comunicazioni di ogni tipo tranne che con quella di altri esseri umani in carne ed ossa a pochi metri da lei. Il massimo che otterrete da questo tipo di donna in spiaggia sarà diventare il suo cameriere portandole ogni mattina il caffè sotto l’ombrellone mentre lavora.

    lolita sexy

    Vi sorride, flirta come se non ci fosse un domani, vi mostra con maliziosa innocenza il suo nuovo tatuaggio giusto sopra il lato B o il piercing all’ombelico: peccato che sia ancora minorenne. La lolita sexy turberà i vostri giorni e le vostre notti di vacanza, ma purtroppo si può solo guardare e non toccare, a maggior ragione se siete single, a meno che non voglia fare conoscenza della stazione dei Carabinieri più vicina: resistere è molto arduo, fuggire non è viltà, ma dignitosa fuga dai propri inconfessabili desideri.

    sportiva

    Detestata da tutte le altre donne per il fisico scultoreo ma anche dagli uomini che vengono regolarmente battuti in qualsiasi disciplina, la sportiva suscita ammirazione solo nei ragazzini: a meno che non proviate una strana forma di masochismo nel farvi umiliare giocando a pallavolo, a racchettoni, in canoa o qualsiasi altro sport contro di lei, lasciatela ai suoi immaginari trofei e dedicatevi alle parole crociate piuttosto.

    conversazione foto generica

    Parla, parla, e ancora parla. La chiacchierona vi rintronerà raccontandovi i fatti suoi, chiedendovi consigli, parlando dei suoi aneddoti, prima che la sua innata curiosità la spinga a chiedervi tutto sui fatti vostri. Aiuto!

    problematica

    Apparentemente sembra normale, ma a guardare bene, con quell’aria nevrotica malcelata, la problematica si può riconoscere facendo attenzione ai dettagli. In genere è quella che indossa la maglietta anche in spiaggia perché ha la pelle bianchissima ed anche se mette la protezione a 250 le escono fuori delle piaghe infette. È quella che puntualmente ha l’ombrellone molle che cade in terra e voi dovete aiutarla a rimetterlo, ogni giorno, più volte. Quella che non sa nuotare proprio bene e rischia di affogare anche nella secca, che becca con l’alluce l’unica pietra nel raggio di chilometri, quella che non sa se mangiare, e quando, per paura di avere un malore in acqua. Insomma una rompiscatole al cubo, un mix tra Ugo Fantozzi con le tette e un gatto nero attaccato alle tue parti intime. Il suo segreto per accalappiare i polli da spiaggia? In genere è maledettamente carina, quel carino che ispira tenerezza e che invece nasconde una colossale fregatura.

    1082