7 scuse per non festeggiare San Valentino

7 scuse per non festeggiare San Valentino
da in Consigli Amore, Rapporti
Ultimo aggiornamento: Giovedì 04/02/2016 10:05

    Come dire no a San Valentino

    La Festa degli Innamorati è in dirittura di arrivo: di solito gli uomini sono in pre-allarme già quindici giorni prima. L’obiettivo è soltanto uno: trovare valide scuse per non festeggiare San Valentino. Certo, i rischi che corri nel dire ‘no’ alla tua fidanzata, in un’occasione del genere, sono tantissimi (e temibilissimi), ma se proprio non riesci mentalmente ad affrontare una serata romantica con tanto di cena a lume di candela, regalini e bigliettini sdolcinati, ascolta noi: ecco 7 scuse semi serie (e difficilmente valide) per dire con forza ‘no’ allo sfruttamento del maschio nella sera dedicata alle coppie.

    E’ la scusa più inflazionata, ma che tutto sommato non crea grossi danni alla stabilità della coppia. Sostenere che i ristoranti a San Valentino sono troppo pieni, peraltro, è una verità indiscutibile. Attenzione però, lei potrebbe fregarti con un colpo basso: proporti di preparare una deliziosa cenetta per lei, magari a lume di candela. Sei sicuro che questa sia la strada più semplice?

    Sostenere di non voler stare in mezzo a troppo coppiette non ti farà certo apparire come un galantuomo. Del resto, tra le righe stai dicendo: ‘Le coppiette sono nauseabonde’, affermazione che scatena in automatico la domanda di lei: ‘Quindi anche noi due lo siamo?’. Insomma il rischio di innescare una lite è dietro l’angolo. Da utilizzare con la massima cautela, magari sottolineando che gli altri sono insopportabili, ma voi due insieme siete unici!

    Dire che San Valentino porta sfortuna implica il fatto che tu debba spiegarne il perché. E considerato che dovrai fare riferimento alle tue ex e al fatto che ti hanno lasciato proprio nel giorno in cui si celebra l’amore, potrebbe funzionare da boomerang. In fondo stai sempre parlando alla tua fidanzata delle tue ex… sai che stai rischiando la vita, vero?

    ‘San Valentino è una mera festa commerciale…e io sono contro il consumismo’: è la frase ad effetto che forse farà colpo su una ragazza alternativa, ma in fondo sai bene che non è il tuo caso. Se ti ha chiesto di uscire per la Festa degli Innamorati, stai pur certo che una risposta del genere non farà altro che allontanarla da te.

    La classica scusa: ‘Sono via per lavoro’, potrebbe essere efficace e piuttosto indolore, se fosse vera però! Se sei fortunato, magari il tuo capo sta cercando qualcuno da spedire a Hong Kong proprio a San Valentino… quello sì, che sarebbe un colpo di fortuna! Prenderesti due piccioni con una fava: il capo ti vedrebbe come il volenteroso di turno (a cui magari dare una promozione) e la tua fidanzata probabilmente potrebbe decidere di non arrabbiarsi.

    ‘Sono senza soldi’ è proprio l’ultima scusa da sfoderare. Proprio quando tutte le altre strade non hanno funzionato, fai ricorso a questa, ma attenzione, lei potrebbe reagire davvero molto male: è noto che il difetto peggiore di un uomo, agli occhi di una donna, è l’avarizia! Lei non crederà mai al fatto che tu non abbia soldi (anche se fosse vero), penserà sempre e solo che sei tirchio!

    Anche la scusa: ‘Sono a cena da mia madre’ è una sorta di extrema ratio. E’ come dire: piuttosto che uscire con te a San Valentino, ceno con mia madre. Lei, con buona probabilità, ti lascerà. Inizia a fartene una ragione! Tanto, puoi sempre festeggiare il giorno dopo, San Faustino, la festa dei single!

    779